Attività didattiche e archeologia sperimentale

Nella tela di Aracne…: la nascita della tessitura

Premessa

Seppur l’intreccio abbia probabilmente un’origine molto più antica, è solo a partire dal Neolitico che rinveniamo le attestazioni materiali certe (pesi da telaio, fusaiole, frammenti di tessuto e di fibre) della pratica della tessitura. L’invenzione della tessitura rivoluzionò completamente l’abbigliamento dell’uomo, fino a quel momento basato sulle pelli e le pellicce degli animali, cacciati o allevati. Ciò permise di passare da un “vestire” prevalentemente pratico ad uno più molto più vario, realizzato in una più ampia gamma di filati (vegetali o animali) e portatore di più marcati valori identitari e culturali. L’importanza della tessitura si poteva osservare, fino a pochi anni fa, in molte delle nostre case, dove all’interno del nucleo familiare (spesso una nonna…) si tramandava l’arte del cucire, ciascuno con piccole o grandi peculiarità, come patrimonio fondamentale da trasmettere alla generazione successiva.

 

Finalità 

  • Comprendere i fattori economico-culturali all’origine dell’invenzione della tessitura
  • Conoscere le fibre da cui si possono ricavare filati e le tecniche di filatura
  • Imparare come funziona il telaio e i vantaggi che offre questo strumento

 

Modalità

Introduzione

L’incontro inizierà con una presentazione teorica sulla tessitura. Si ripercorrerà la sua storia, ipotizzando quale può essere stata la sua origine e come dall’intreccio di reti, corde e cesti, si è passatialla realizzazione di veri e propri tessuti destinati alla confezione dell’abbigliamento. Nel corso della presentazione verranno mostrati numerosi esempi archeologici, con particolare riferimento all’abbigliamento di Otzi, l’uomo del Similaun.

Si farà dunque una panoramica delle varie fibre e delle tecniche di filatura utilizzate nel corso della preistoria. In questa fase si affiancherà alla spiegazione teorica l’osservazione dal vivo delle varie fibre (filate e non) e degli oggetti connessi alla pratica della tessitura (aghi, fusaiole, fusi, ecc…) terminando con la spiegazione del telaio, illustrandone le varie componenti e quali elementi hanno permesso all’archeologo di rintracciarne l’invenzione (pesi, pettini, ecc…).

Attività pratica

Come attività pratica si propone di fornire ad ogni bambino un piccolo telaio in cartoncino e del filo in fibra animale o vegetale. Con questi, ciascun alunno, sotto la guida e la supervisione dell’operatore, avrà la possibilità di realizzare una piccola fascia di tessuto, sperimentando dal vivo i concetti di trama e ordito. Le piccole fasce di tessuto realizzate verranno lasciate alla disponibilità della classe come ricordo della giornata.

 

Durata

Circa 3 ore

 

Costo

Contattami via e-mail (didattica@preistorie.it) o telefonami

 

Scarica il programma

Nella tela di Aracne…: la nascita della tessitura

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: